12 dic 2016

NEWS MONDADORI ELECTAYOUNG


25 OTTOBRE

Serafina e il bastone stregatoil secondo volume della serie Best Seller del New York Times
 
 Dopo Serafina e il mantello nero, la nostra eroina dovrà affrontare inquietanti personaggi
e un mistero che nasconde una grande minaccia per tutti gli uomini e le craeture della montagna...
Toccherà a serafina difenderle e, cercando nel profondo di se stessa, abbracciare il suo destino.
 
Ogni notte, impaziente di imparare il modo di vivere dei coguari, fa visita a sua madre nella foresta. Sa di essere a metà tra due mondi: troppo selvaggia per le consuetudini raffinate e le dame in ghingheri di Biltmore, troppo umana per condividere del tutto il destino dei suoi simili. Una notte, Serafina incontra nella foresta un inquietante individuo e viene aggredita da feroci mastini che sembrano obbedire ciecamente ai suoi ordini. Ma quel che è peggio, è che è convinta che il forestiero non sia solo, bensì che abbia già inviato un suo complice in incognito a Biltmore. Qualcuno sta seminando scompiglio al castello. Una misteriosa serie di attacchi mette alla prova Serafina nella sua parte di guardiana di Biltmore e culmina in un tragico evento che allontana brutalmente da lei il suo grande amico e unico alleato, Braeden Vanderbilt. Con il cuore spezzato, Serafina fugge. Nel folto della foresta si ritrova ad affrontare il demone che assedia Biltmore, scoprendo che i suoi intenti sono molto più malvagi di quanto pensasse. Tutti gli esseri umani e le creature che abitano tra le Blue Ridge Mountains corrono spaventosi pericoli. Perché possa sconfiggere questo essere diabolico, prima che travolga la sua adorata dimora, bisognerà che Serafina compia un viaggio nel profondo di se stessa e accetti il destino che le appartiene da sempre.

17 nov 2016

FONDAZIONE LIA LIBRI ITALIANI ACCESSIBILI

Istituto dei Ciechi di Milano, via Vivaio 7 (Metro rossa M1, Palestro)
Sabato 19 novembre, 10.30
Leggere con mani e voce – con Gianni Biondillo, Antonio Manzini e Michela Murgia
Introduce Riccardo Cavallero
In collaborazione con Istituto dei Ciechi di Milano

Una nuova esperienza di lettura coinvolgente e inaspettata: il Reading al buio, in cui Gianni Biondillo, Antonio Manzini e Michela Murgia si alterneranno con i lettori non vedenti Elisabetta Corradin e Manuele Bravi nella lettura di alcuni brani dei loro libri Come sugli alberi le foglie (Guanda, 2016), Orfani bianchi (Chiarelettere, 2016) e Chirù (Einaudi, 2016), rendendo le parole le vere protagoniste dell’incontro.
I brani delle opere, resi accessibili da Fondazione LIA grazie alla collaborazione con le case editrici associate, verranno letti con diverse modalità: su carta, tablet e smartphone, usando il Braille cartaceo o digitale, la sintesi vocale o l’ingrandimento dei caratteri. Per il pubblico sarà l’occasione per leggere non solo con gli occhi e sperimentare un nuovo approccio alle storie.
“Il Reading al buio è il biglietto da visita di Fondazione LIA perché ci permette di raccontare al pubblico storie che appassionano per come sono lette oltre che per ciò che narrano, creando emozioni oltre ogni barriera: è questa è la nostra idea di accessibilità e inclusione” dice Cristina Mussinelli, Segretario Generale di Fondazione LIA.
“Mentre sono particolarmente onorato che l’Istituto ospiti ancora una volta l’iniziativa, sottolineo che il Braille, oltre a veicolare un rapporto intimo con la lettura e al di là delle innovazioni tecnologiche, rimane lo strumento principe che permette ai ciechi una completa crescita culturale” dice Rodolfo Masto, Commissario straordinario dell’Istituto dei Ciechi di Milano.
In contemporanea i bambini dai 6 anni in su, in gruppi da 12, potranno essere protagonisti di uno dei tre percorsi laboratoriali di 30 minuti dal titolo “Il codice Braille: un viaggio alla scoperta dell’alfabeto tattile”. I partecipanti entreranno nel vivo del liguaggio Braille e, sotto forma di gioco, potranno scoprire che anche dei puntini organizzati in uno spazio definito hanno un significato comprensibile e condivisibile con i loro coetanei non vedenti.

In chiusura, alle 12.00, dimostrazione di come le tecnologie aiutano le persone con disabilità visive a leggere i testi digitali accessibili e una visita guidata al museo storico di L. Braille.
Registrazioni:
segreteria@fondazionelia.org
 
Laboratorio Formentini per l’Editoria, via Formentini 10 (Metro verde M2, Lanza)
Martedì 22 novembre – ore 10.30
Reading al buio con Cecilia Randall 
Nell’ambito del programma per le scuole aderenti all’iniziativa, martedì 22 novembre si terrà alle 10.30 presso il Laboratorio Formentini per l’Editoria il Reading al buio con i ragazzi delle scuole superiori con Cecilia Randall, che si alternerà alla lettura di alcuni brani di Hyperversum Next (Giunti, 2016) con il lettore ipovedente Antonino Cotroneo.
 
Giovedì 24 novembre – ore 10.30
Reading al buio con Giuseppe Festa Nell’ambito del programma per le scuole aderenti all’iniziativa, giovedì 24 novembre si terrà alle 10.30 presso il Laboratorio Formentini per l’Editoria il Reading al buio con i ragazzi delle scuole medie con Giuseppe Festa, che si alternerà alla lettura di alcuni brani di La luna è dei lupi (Salani, 2016) con il lettore ipovedente Antonino Cotroneo.
 
Fondazione LIA – Libri Italiani Accessibili
www.fondazionelia.org
segreteria@fondazionelia.org
Tel. 02 89280808
@FondazioneLIA

14 nov 2016

NEWS








Titolo: I miei KISSAutore: Alessandro Tozzi
Editore:
Informazione alternativa Soc. Coop
Progetto grafico e impaginazione:
RaffoArt Communication
Ideazione Copertina:
Sergio Raffo
Cartine, Illustrazioni e Disegni interni:
Isabella Ferrante
Fotografie interne:
Alessandro Tozzi e Nicola Ciccarone
Costo:
€ 8,90
Pagine:
100
Pubblicazione:
Dicembre 2016


Fine anni '70.

Il rock psichedelico e rivoluzionario dei Beatles e dei Rolling Stone lascia spazio al nuovo glam rock che avanza e con esso le nuove star del rock 'n' roll. Stiamo parlando dei KISS, la band che fulmina sin dal primo accordo di chitarra il nostro protagonista: Ale.
Ale aveva appena 10 anni nel 1979 e da allora i KISS sono diventati la sua ossessione.
I miei KISS” è il racconto di un folle viaggio attraverso gli anni fino ai giorni nostri all'inseguimento di una delle band rock più famose e provocatorie del globo.
Ma come si diventa fan dei KISS nel 1979? Dove si reperiscono le notizie per andare all'inseguimento dei propri idoli? Dove si comprano i biglietti per i concerti dall'altra parte dell'oceano? Come si fa a non farsi lasciare dalla fidanzata storica -che poi il protagonista sposerà- quando parte per le trasferte dei KISS?
Il libro “I miei KISS” nasce dall'esperienza vissuta in prima persona di Ale, il protagonista, nonché autore del libro, all'inseguimento dei KISS, la band americana che più di ogni altra è riuscita a creare un mito tra rock ed entertainment, a caccia di rarissimi cimeli conquistati a suon di chilometri in giro per il mondo, tra tenacia e perseveranza, quando ancora internet non era nato e di conseguenza quasi estremamente irraggiungibili. Ma non per il nostro Ale.
Ale e la sua combriccola di KISSomani (in)seguono le orme dei propri beniamini collezionando ritagli di giornali, pianificando tour in giro per il mondo, raccogliendo cimeli e firme per creare un proprio museo personale, attraversando l'oceano pur di non perdersi un solo concerto, acquistando però i biglietti dei concerti nelle grandi arene del rock'n'roll internazionali in una stradina di periferia di Roma, a notte fonda, da una cabina telefonica, muniti di buste piene di gettoni e successivamente da schede telefoniche.
Come si diventa fan dei KISS se non inseguendoli nella loro “follia” nei ruggenti anni '80? Lo scopriremo attraverso le vicende personali di Ale, il reale protagonista di questa avvincente storia, ricordando ogni piccolo aneddoto all'inseguimento dei KISS, quando ancora non vi era internet, non vi erano smartphone, né Facebook per raccogliere notizie o trovare altri “pazzi” fans e neppure Whatsapp per darsi appuntamento, una volta che ci si trovava.
Il libro è corredato da fotografie scattate dall'autore e dall'amico di sempre Nicola Ciccarone in giro per il mondo all'inseguimento dei KISS, delle prefazioni di alcuni dei suoi più stretti amici e fan dei KISS, ovvero Nicola Ciccarone, Emanuele Lo Porto e Barbara Caserta, nonché di cartine geografiche e conteggio chilometri dei viaggi effettuati da Ale & Co.
Arricchiscono il volume cartine, disegni ed illustrazioni di Isabella Ferrante, nonché l'identiKISS realizzato da Sara Di Carlo, per un simpatico test riservato ai fans.
Il libro è preceduto da quattro spot con protagonisti delle action figures dei KISS, con le voci di Alessandro Tozzi (Paul Stanley), Emanuele Lo Porto (Gene Simmons), Andy Touch (Ace Frehley) e Nicola Ciccarone (Peter Criss). Le animazioni sono a cura di Alessandro Tozzi ed Isabella Ferrante, mentre i testi dei dialoghi sono a cura dello stesso Tozzi. I video sono stati realizzati dallo studio fotografico Reportace.
Il libro è in vendita nelle edicole del Nord Italia, comprese le città di Firenze e Roma, a partire dal 5 Dicembre 2016, al prezzo di 8,90 Euro. Il volume è edito da Coop.va Informazione Alternativa.

EVENTI E PRESENTAZIONI
Giovedì 8 Dicembre 2016 dalle ore 19:00 ci sarà la prima di una serie di presentazioni alle quali ci farebbe piacere averti come ospite. La serata si svolgerà presso il Pride Pub (Via Enea 15/B, zona San Giovanni - Roma) e prevede la presentazione del libro in presenza dell'autore, mentre dopo le 21:00 ci sarà un live unplugged della cover band dei KISS, ovvero i Dressed to Kiss, che durerà circa 30 minuti.
Il secondo appuntamento è per Sabato 10 Dicembre dalle ore 16:30 presso il negozio di dischi Pink Moon Records (Via Pacinotti 5, zona Piazzale della Radio/Marconi – Roma), con presentazione del libro in presenza dell'autore, disponibile fino alle ore 19:00 per incontri con il pubblico, KISSomani ed eventuali interviste.

SINOSSI
E' il 1979 quando Ale ascolta per la prima volta una canzone dei KISS. Si pensava fosse una esplosione temporanea, un innamoramento di un bambino, ed invece inizia una vera e propria caccia ai KISS.
La passione per i KISS “costringe” Ale all'inseguimento delle sue amate rockstar in giro per il mondo, incontrando nuovi amici, collezionando cimeli e ragazze, tra avventure ed aneddoti divertenti, raccontando la sua storia fino ai giorni nostri e fino alla fine di quelli dei KISS.
Se mai ci sarà una fine per la mitica rock band.

NOTA DELL'AUTORE
Questo volume nasce da una serie di esigenze dell’autore.
Innanzitutto mettere per iscritto circostanze ed emozioni prima che sia troppo tardi, quando l’età avanzata potrebbe compromettere i ricordi.
Poi condividere le emozioni stesse con coloro che proprio sul momento le hanno provate con l’autore, e sono tutte persone care che i KISS hanno contribuito ad unire tra loro.
Infine, perché no, per cimentarsi con una scrittura diversa: non più la recensione di un libro, di un disco, di uno spettacolo, che esaurisca il suo significato dopo l’onda dell’evento, ma che resti valida per sempre… proprio come le emozioni.
E’ per questo che sono loro, le emozioni, le protagoniste del libro, al di sopra di qualsiasi persona fisica, anche se ci sono i KISS sullo sfondo perché sono loro ad averle prodotte nell’autore e nei suoi compagni d’avventura.

L’AUTORE
Alessandro Tozzi, classe 1969, laureato in Economia e Commercio, KISSomane dal 1979, professione consulente fiscale, passioni coltivate nel tempo libero una gran quantità: dal 1996 al 2004 mediocre ma volenteroso atleta, dal 2010 editore e firma del quindicinale web di musica e spettacolo sulpalco.it oltre ad una penna prestata ad altre testate, sempre dal 2010 autore ed interprete di progetti teatrali e/o cabarettistici, approda a questo primo libro spinto dal desiderio di rendere pubbliche le emozioni vissute nell’inseguire i suoi beniamini, anche allo scopo di ricordarle per sempre egli stesso.
Dal 2016 è anche il presidente dell'associazione culturale SulPalco.

11 nov 2016

NEWS FABBRI EDITORI

IO SONO BUIO
Kiersten White

Una principessa non dovrebbe essere brutale. Ma Lada, figlia di Vlad Dracul, è diversa da ogni altra: affamata di potere fin da piccola, preferisce la lotta e i coltelli alle bambole. L’esatto contrario del fratello Radu, dolce, bellissimo e delicato come un bocciolo di rosa. Quando i due vengono lasciati in ostaggio dal padre, ancora bambini, al sultano dell’Impero Ottomano – prigionieri di un sovrano crudele e sottomessi a una cultura completamente diversa dalla propria – Lada inizia a progettare la sua spietata vendetta. Mentre la ragazza si prepara a combattere, il figlio del sultano Mehmed si mette tra lei e il fratello, spingendoli a diventare rivali. E in questo triangolo avvelenato forze potenti tendono gli animi: desideri di riscatto, gelosie tremende e un’ambizione sfrenata. Avvolta in un vortice di passioni turbinose, Lada si troverà di fronte alla scelta più difficile: portare a termine il suo piano o arrendersi all’unico nemico che forse non è in grado di sconfiggere, l’amore. 

KIERSTEN WHITE è stata autrice bestseller del «New York Times» con la trilogia Paranormalmente e con i thriller Mind Games, Perfect Lies, The Chaos of Stars eIllusions of Fate. Vive con la famiglia a San Diego. Il suo sito è kierstenwhite.com.

11 ott 2016

NEWS TEA


13 OTTOBRE

Dopo lo strepitoso successo di Personology Gary Goldschneider torna in libreria con un libro ancora più ambizioso, completo e interessante. Il libro di astrologia da tenere sempre a portata di mano per informare, divertire e stupire parenti, amici e colleghi…
Grazie ad Astrology saprete sempre come: vendere qualcosa a un Ariete; vivere serenamente con un Toro; impressionare un Gemelli; discutere di soldi con un Cancro; restare in contatto con un Leone; dare cattive notizie a un Vergine; sopravvivere alle vacanze con un Bilancia, migliorare la vita sessuale con uno Scorpione; chiedere aiuto a un Sagittario; chiedere un aumento a un Capricorno; rompere una relazione con un Acquario; dimostrare affetto a un Pesci.

29 set 2016

NEWS GARZANTI


3 NOVEMBRE

Dopo lo strepitoso successo della trilogia di Uno splendido disastro e L’amore è un disastro, Jamie McGuire ci regala una storia travolgente in cui un segreto nascosto si scioglie davanti alla forza dell’amore.

Falyn ha fatto una scelta difficile rinunciando a una vita di privilegi. Il lavoro come cameriera al Bucksaw Cafè è diventato tutto per lei. Non c’è spazio per altro. Soprattutto per l’amore. Perché Falyn nasconde nel cuore un segreto che non ha mai rivelato a nessuno. Un segreto che l’ha portata lontano dalla sua famiglia e a chiudersi in sé stessa. Fino al giorno in cui non incrocia due occhi speciali come quelli di Taylor Maddox. Due occhi che sa bene possono portare solo guai. Molte ragazze si sono scottate fidandosi delle sue promesse tradite. Falyn non vuole che questo accada anche a lei. È ancora troppo fragile per cadere nei suoi tranelli. Eppure Taylor non demorde e la invita a cena. Un rifiuto non è una risposta che un Maddox può contemplare quando è convinto di aver trovato la donna della sua vita. Ed è lì, seduti uno di fronte all’altro, che Falyn intravede della dolcezza dietro l’aspetto da ragazzo che ottiene sempre quello che vuole. Incontrare la sua famiglia, vedere l’affetto che lo lega ai fratelli Travis e Treton e alla cognata Abby, la convince ancora di più che Taylor abbia anche un lato romantico. E piano piano sente che delle crepe stanno rompendo la corazza dietro il quale si è trincerata per non rischiare più. Sarebbe facile affidare finalmente a qualcuno il peso dei suoi segreti. Sarebbe facile trovare conforto tra le braccia possenti di Taylor. Ma riaprire la porta del passato è quasi impossibile quando si è creduto di aver buttato via la chiave. Ci vuole coraggio, o forse solo la mano benevola del destino. Dopo lo strepitoso successo della trilogia di Uno splendido disastro e L’amore è un disastro, Jamie McGuire ci regala una storia travolgente in cui un segreto nascosto si scioglie davanti alla forza dell’amore. Perché solo i sentimenti possono far dimenticare il passato e tingere di felicità il futuro.

28 set 2016

NEWS YOUFEEL


30 SETTEMBRE 

Può l’amore basarsi sull’inganno?

Dopo anni di lontananza, Amabel torna nel paese della sua infanzia. Lì ritrova quella che un tempo era l’amica del cuore, Elena, che le propone di aiutarla in un’intrigante vendetta nei confronti del suo ex. Amabel non è mai riuscita a dire di no a Elena, nonostante non sia sempre stata ricambiata allo stesso modo. Così cede anche questa volta, ma tutto si complica quando scopre che l’oggetto della vendetta è un affascinante quanto enigmatico rubacuori. Una corsa al galoppo contro il vento che soffia tra i capelli, una cena sotto l’occhio indiscreto della luna e una scommessa che finisce con una gara di pesca disastrosa avvicineranno Amabel e Giulio molto più del dovuto. Ma come si fa a fidarsi di un bugiardo matricolato e come si può deludere un’amica? Eppure le storie d’amore possono nascere nei modi più svariati: se si intravede una scintilla, non è un peccato sprecarla?
Dall’autrice di “Ancora prima di incontrarti”, un nuovo romanzo dolce e coinvolgente in cui niente è come appare, e la vendetta può essere più dolce che mai.

Mood: Romantico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.


30 SETTEMBRE

Quando la vita è una barca in balìa delle onde, serve un abile nocchiero per riprendere la rotta.

Talitha si risveglia ferita su un’isola nel bel mezzo del Mare del Nord. Non ricorda nulla del suo passato né cosa l’abbia portata fino a lì. Lucas, un biologo marino e unico abitante dell’isola, le ha salvato la vita soccorrendola nella tempesta più spaventosa degli ultimi anni. Senza collegamenti con la terraferma per colpa del maltempo, sono costretti alla convivenza. E tra imbarazzi, vecchie ferite che tornano a galla, ed emozionanti corse all’aperto sotto la pioggia sferzante, le loro difese cadranno, portandoli a innamorarsi. Ma il passato della donna è torbido e bussa alla loro porta con violenza, più minaccioso della tempesta, mettendo nuovamente in pericolo la vita di Talitha.
Un romanzo che mescola abilmente il giallo al rosa, un intrigo che vi terrà col fiato sospeso, una storia d’amore che vi commuoverà.

Mood: Emozionante – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.



30 SETTEMBRE

Lei non conosceva il linguaggio della passione, lui le avrebbe insegnato i passi per raggiungere la felicità.

Fin da bambina Bianca ha un sogno: diventare una famosa ballerina classica. Per questo studia duramente all’Accademia della Scala. Nella sua vita sembra non esserci posto per l’amore, il suo corpo è solo uno strumento per la danza. Ma un giorno, in seguito a un provino andato male, una delle sue insegnanti le spiega che il suo modo di ballare è corretto ma meccanico, senza sentimenti. Delusa e piena di dubbi, Bianca decide di partire e per caso, complici un treno guasto e un black-out, conosce Max. Giovane, bellissimo ed enigmatico, per Bianca è naturale confidargli i suoi problemi e le sue paure. Max le fa una proposta: sparire con lui per pochi giorni. Le insegnerà il gusto dell’amore e della sensualità. E subito dopo i due dovranno salutarsi, per non rivedersi mai più. Ma non sempre la vita va come previsto, spesso lo spettacolo è diverso dalle prove. Dopo quei pochi giorni nulla è più come prima: Bianca e Max si ritroveranno invischiati in una spirale di passione e di desiderio dalla quale sembra impossibile uscire, per quanto la vita provi a dividerli per sempre.
Un romanzo delicato e sorprendente, una passione che sboccia in punta di piedi e diventa un maestoso e sensuale passo a due.

Mood: Erotico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.


30 SETTEMBRE

Modalità carica batteria del cuore: quasi completa!

Vittoria ha alcuni capisaldi nella sua vita: il lavoro in NaturAmor, azienda di prodotti biologici, il fidanzato che vede solo a week end alterni perché vive a Londra, e l’aperitivo con le amiche una volta al mese. Niente mondanità, solo un’occasione in cui chiacchierare, complice l’alcool. Eppure, quella sera in cui Vittoria raggiunge le amiche in ritardo per aver concluso un importante contratto, scopre che una di loro ha ordinato un analcolico. La spiegazione è semplice: una di loro è incinta. Ma chi? La spregiudicata Costanza o la mite Anna, già mamma di due gemelle? E se fosse Michela, scrittrice di successo?
Parte da qui la storia che porterà Vittoria a ripercorrere alcune vicende di un’amicizia a quattro che è fatta anche di tradimenti e segreti. Il tutto senza sottrarre tempo al suo lavoro, che diventa sempre più impegnativo. Un irresistibile collega prossimo al matrimonio e pronto a tutto per salvare la futura sposa in pericolo, le odiose “carampane” dell’ufficio vendite che ostacolano in ogni modo la carriera di Vittoria, e l’arrivo nelle cucine della VitaBio dello chef stellato Ettore Maniero: la ricetta perfetta per perdere il controllo… o per raggiungere la felicità.
Un goccio di ironia, tanta amicizia e una spruzzata di dispetti. Il tutto shakerato in un cocktail rigorosamente alcolico!

Mood: Ironico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico

NEWS SALANI

NICCOLÒ AGLIARDI

IL 6 OTTOBRE ESCE IL ROMANZO D’ESORDIO
 
“TI DEVO UN RITORNO” (Salani Editore)
 
 
…E IL 14 OTTOBRE ESCE L’ALBUM
“BRACCIALETTI ROSSI 3” (Carosello Records)
il disco della colonna sonora della terza stagione di Braccialetti Rossi
(la serie tv, coprodotta da RaiFiction e Palomar, per la regia di Giacomo Campiotti,
 che ha conquistato il pubblico e che torna su Rai 1 dal 16 ottobre)
 
 
Dopo essersi fatto conoscere nel panorama musicale italiano come stimato autore e cantautore, NICCOLÒ AGLIARDI fa il suo esordio nella narrativa con il libro “TI DEVO UN RITORNO”, edito da Salani, che uscirà il 6 ottobre.

Il 14 ottobre, inoltre, uscirà “BRACCIALETTI ROSSI 3 (Carosello Records), il disco della colonna sonora della terza stagione di Braccialetti Rossi, la serie tv coprodotta da RaiFiction e Palomar, con la regia di Giacomo Campiotti che, dopo aver conquistato il pubblico con le prime due stagioni, torna su Rai 1 dal 16 ottobre.

TI DEVO UN RITORNO, ispirato a una vicenda realmente accaduta, è ambientato alle Isole Azzorre, dove lo “strano” naufragio di una nave in avaria  porta sull’isola un carico di cocaina. È qui che Pietro, protagonista del romanzo, incontra Vasco. L’amicizia che lega i due sconosciuti è la possibilità per Pietro, trentaduenne milanese e ancora uomo a metà, di fare qualcosa di buono. Orfano da poco, Pietro - chiamato dagli amici Granchio, dalla camminata laterale e sempre in cerca di protezione - decide di scappare alle Azzorre per rimettere a posto i pezzi della sua vita. Ma qualcosa si mette di traverso...Ironico, rocambolesco, e tenero, Ti devo un ritorno, è il romanzo che parla a una generazione che ha più di 16 anni e meno di 90.  
Il libro è stato realizzato con la supervisione giornalistica di Andrea Amato.
Niccolò Agliardi è nato a Milano nel 1974, si è laureato in Lettere moderne con una tesi sui luoghi reali e immaginari presenti nelle canzoni di Francesco de Gregori. Autore e cantautore, Agliardi ha pubblicato quattro dischi di inediti (“1009 giorni”, “Da Casa A Casa”, “Non Vale Tutto” “Io non ho finito”). Scrive e collabora con grandi artisti italiani e internazionali (Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Zucchero, Elisa, Emma Marrone, Patty Pravo, Roberto Vecchioni, Emis Killa, Damien Rice, Bryan Adams e molti altri). Ha vinto due volte il Premio Lunezia (per “Da Casa A Casa” e “Non Vale Tutto”), ha vinto un Ascap Award ed è stato nominato ai Latin Grammy Awards per il brano “Invece No” di Laura Pausini. Ha pubblicato con Alessandro Cattelan il romanzo divenuto best seller “Ma la vita è un’altra cosa” ed ha partecipato come giudice fisso a “Spit”, programma cult di Mtv. È collaboratore alla cattedra di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Milano e docente di tecniche di scrittura creativa. Direttore artistico e compositore delle canzoni originali della colonna sonora per le tre stagioni della serie tv, record di ascolti Braccialetti Rossi”, ha ricevuto in occasione del Festival del Cinema di Roma 2014 due premi come migliore colonna sonora dell’anno per la sezione fiction e migliore canzone originale con “Io non ho finito”.

18 set 2016

RECENSIONE: - CALENDAR GIRL LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE - AUDREY CARLAN


Calendar girl
2016

"Mi ero ripresa la mia vita, contenta delle mie decisioni, di quel che stavo facendo e di quello che mi riservava il futuro. Le possibilità erano infinite, soprattutto se immaginavo il mio surfista in costume da bagno che mi invitava a tuffarmi nella distesa infinita del Pacifico. Era ora di tornare a casa... almeno per un po'." Dopo un mese a Miami al fianco di Anton Santiago, l'astro nascente dell'hip-hop, per Mia è arrivato il momento di passare un po' di tempo con Wes, e trovare finalmente il coraggio di dare un nome a quel filo che li ha tenuti uniti in tutti questi mesi. Di aprire le porte all'amore e riprendere il suo viaggio forte di un legame nuovo, di un uomo che desidera essere il suo presente e il suo futuro.

Ma quello che Mia non sa è che Maxwell Cunningham, il proprietario dell'industria petrolifera Cunningham Oil & Gas, che la sta aspettando in Texas, è destinato a cambiare completamente le carte in tavola. Ha in serbo per lei rivelazioni che la costringeranno a rimettere in gioco tutto, a rivedere completamente il suo passato e quello di tutta la sua famiglia. La madre di Mia, che aveva abbandonato lei e sua sorella molti anni prima, aveva tenuto loro nascosto un segreto enorme, la cui forza esplosiva è destinata a colpire tutti, anche Wes... 
Calendar Girl è un singolare romanzo erotico "a puntate" che vede protagonista Mia, una ragazza di 24 anni che per saldare un debito di un milione di dollari contratto dal padre, decide di lavorare come escort per 12 mesi. Ogni mese un cliente e una città diversa. Per un anno dovrà dimenticare la sua vecchia vita di aspirante attrice e concentrarsi esclusivamente sui clienti che le verranno assegnati.
Se per i primi sei/sette mesi l'abbiamo vista alle prese con i clienti che l'hanno richiesta, in questi ultimi due la storia inizia a prendere una piega più personale e drammatica (forse troppo). Il padre di Mia si aggrava, Wes scompare misteriosamente, perde un cliente ed è costretta a risarcirlo, l'uomo a cui deve i soldi la ricatta (difficile da capire perché la polizia sembra non essere mai una buona opzione.) e scopre un segreto legato alla sua famiglia.
Sono ancora sicura che l'idea che sta alla base dell'intera serie era buona, peccato che sia andata sprecata così.
Secondo me, bastava eliminare qualche mese e farne un unico romanzo degno di nota.
Le vicende sono raccontate sempre in prima persona dal punto di vista della protagonista e lo stile è scorrevole e leggero ma nonostante la nuova piega che prende la storia, non mi ha entusiasmato più di tanto. In alcuni punti mi sono annoiata, senza contare che alcune situazioni mi sembrano esagerate o trattate in maniera un po' superficiale.
Naturalmente il livello di sensualità resta molto alto anche se in questi tre mesi è un aspetto che passa un po' in secondo piano.
Non so perché, ma i libri parecchio chiacchierati finiscono sempre per non entusiasmarmi come è successo ad altri.

RECENSIONE: - CALENDAR GIRL APRILE MAGGIO GIUGNO - AUDREY CARLAN


Calendar girl
2016

Dopo tre mesi molto diversi da come se li era immaginati, Mia è pronta a ripartire. A proseguire il suo viaggio lungo un anno iniziato per salvare la vita di suo padre. L'aspetta un aprile a Boston in compagnia di Mason "Mace" Murphy, campione di baseball. Tutto ciò che Mia detesta in un uomo impacchettato in un regalo da sogno: talentuoso, fisico atletico, lineamenti scolpiti ma. Completamente pieno di sé. Un maggio alle Hawaii a fare la modella di punta per una campagna di costumi da bagno. Un mese di gioie, risate e piacere in compagnia di Tai, il peccaminoso samoano con un intricato tatuaggio tribale disegnato lungo l'intero lato sinistro del suo corpo muscoloso. E un giugno a Washington a fianco di un ricco filantropo. Trenta giorni nell'universo della politica. Un mondo di intrighi, potere, denaro e uomini senza scrupoli. E poi c'è sempre Wes, l'uomo che forse potrebbe impegnarla per sempre. Quello che si è conquistato un pezzo del suo cuore. Anche se insieme hanno deciso di lasciare per quest'anno i sentimenti sullo sfondo mentre ciascuno vive la sua vita. Perché quello che conta è il viaggio..

Calendar Girl è un singolare romanzo erotico "a puntate" che vede protagonista Mia, una ragazza di 24 anni che per saldare un debito di un milione di dollari contratto dal padre, decide di lavorare come escort per 12 mesi. Ogni mese un cliente e una città diversa. Per un anno dovrà dimenticare la sua vecchia vita di aspirante attrice e concentrarsi esclusivamente sui clienti che le verranno assegnati.
Se il primo mi aveva lasciato un po' perplessa, ora sono decisamente convinta che la storia non mi convince per niente.
Sono ancora sicura che l'idea che sta alla base dell'intera serie era buona, peccato che sia andata sprecata così.
Le vicende sono raccontate in prima persona dal punto di vista della protagonista e lo stile è scorrevole e leggero ma la piega che sta prendendo la storia e la caratterizzazione di Mia mi hanno fatto perdere quell'iniziale simpatia che provavo per lei e l'interesse per la storia stessa.
Stavolta Mia passerà un mese con Mace, battitore dei Rex Sox a Boston, modella di costumi da bagno alle Hawaii dove incontra un uomo del luogo (il cliente è sposato e anziano) e Warren imprenditore che frequenta ambienti politici a Washinghton.
Mia in questi ultimi tre mesi comincia ad essere un personaggio incoerente nelle sue scelte. Sembra essere innamorata di Wes, però non esita ad andare a letto con altri senza alcun problema (compresi anche vecchi clienti).
La trama non è ripetitiva (avevo paura che lo diventasse) ma comincia a diventare sempre più inverosimile e Mia sembra una ninfomane.
Pensavo potesse migliorare, livello di sensualità molto alto ma di romantico non ho visto niente in questi mesi.
Non so perché, ma i libri parecchio chiacchierati finiscono sempre per non entusiasmarmi come è successo ad altri.

16 set 2016

NEWS CORBACCIO


29 SETTEMBRE

UN ROMANZO CHE DONA SPERANZA E BUONUMORE E CHE PER QUESTO RICORDA IL BESTSELLER PROMETTO DI SBAGLIARE DI PEDRO CHAGAS FREITAS.

ALLO STESSO MODO ELOY MORENO COSTRUISCE UN MONDO DI PERSONAGGI REALISTICI CHE DANNO VOCE AI MILLE MODI DI CERCARE E TROVARE L’AMORE

Un uomo esce di casa per andare a lavorare. Ha una vita normale, di quelle che si possono considerare «fortunate»: ha una moglie, un lavoro, degli amici. E ha anche una ragione particolare per sentirsi felice: ha un macchina nuova. Ma all’autogrill dove si ferma per fare colazione gliela rubano. Ed è l’inizio di una vicenda sconvolgente, che lo porterà a perdere tutto: portafogli, cellulare, carte di credito, in una truffa perfettamente organizzata… Ma chi è il regista di questa operazione? E qual è il suo scopo? Smarrito ma incuriosito al tempo stesso, il protagonista cerca di venire a capo di questa vicenda, incontrando nel suo cammino persone apparentemente comuni, come lui, come lui intrappolate in una vita che credono di volere, e senza più la forza di sognare. Fino a quando, nei modi più inaspettati, si trovano di fronte alla possibilità di ricominciare tutto daccapo. Magari, grazie a un furto…
Dopo «Ricomincio da te», Moreno ci regala un'altra meravigliosa storia sulla vita, sulle opportunità che ci offre, e sulla possibilità di cambiare il proprio destino.

Eloy Moreno è uno dei maggiori fenomeni editoriali spagnoli degli ultimi anni. Di professione informatico, nel 2011 ha pubblicato a sue spese «Ricomincio da te» sapendo di aver scritto un libro speciale. Lo ha promosso andando di libreria in libreria finché non ha trovato un editore interessato ad acquistarne i diritti. Il libro era destinato a diventare un successo da 200.000 copie nella sola Spagna, seguita a ruota da altri paesi fra cui l’Italia dove «Ricomincio da te», pubblicato da Corbaccio - che ha pubblicato anche «Il regalo» -, è stato fra i migliori esordi degli ultimi anni.

13 set 2016

NEWS BALDINI & CASTOLDI

 29 SETTEMBRE

Agostino Sella viene aggredito brutalmente e senza alcun motivo davanti a casa sua.
Disorientato e reso smemorato dalla violenza dei colpi, si ritira a vivere nel magazzino sul retro della tipografia di famiglia. Quello che doveva essere un semplice archivio con gli anni si era trasformato in un rifugio, un deposito per tutti gli oggetti di cui era impossibile disfarsi.
In questo luogo sospeso, pieno di fotografie e ricordi, tenterà di ricomporre la sua vita andata in pezzi. Condòmini, parenti, vecchi amori, amici, passano a trovarlo, a fargli confidenze imprevedibili, amare o spassose, a restituirgli memoria di momenti trascorsi insieme.
Anche Agostino vive sospeso, pare un sonnambulo.
Ma una busta, contenente una rivelazione, lo costringerà a fare una scelta.
Il romanzo di Pacifico è il racconto di una famiglia, della sua forza e della sua fragilità, del valore inestimabile di certi momenti trascorsi insieme, e di come con gli anni sia difficile difendere questo tesoro dalla stanchezza, dai cambiamenti, dagli errori di ognuno. è un racconto attraversato dalla rabbia repressa, che «non arriva nei pugni», dai momenti di affetto che con gli anni ci si scambia segretamente, «le delicatezze nascoste», come i baci dati sulla fronte ai figli, ormai adulti, mentre dormono.

16 lug 2016

RECENSIONE: - ASIATICI RICCHI DA PAZZI - KEVIN KWAN


ASIATICI RICCHI DA PAZZI
Kevin Kwan
2016

Quando la newyorkese Rachel Chu accetta di conoscere la famiglia del fidanzato Nicholas Young, con la scusa di accompagnarlo a un matrimonio a Singapore, certo non si immagina che Nick è lo scapolo d'oro del mondo asiatico. Che la sua casa di famiglia sembra un castello uscito dalle favole e che probabilmente nel corso della sua vita lui ha preso più jet privati che taxi. Non ha idea che sta per partecipare al matrimonio dell'anno, a un evento senza precedenti, con il Cirque du Soleil e i Piccoli cantori di Vienna ad aprire le danze, abiti disegnati ad hoc da Valentino e una silenziosa gara a chi è il più ricco fatta a suon di regali di nozze che nessuno in Occidente potrebbe mai permettersi. E sicuramente non può arrivare a pensare che la madre del fidanzato le ha messo un detective privato alle calcagna perché sicuramente lei non è all'altezza del figlio, l'uomo più ricco di tutta l'Asia. Un po' Dallas, un po' Orgoglio e pregiudizio, Asiatici ricchi da pazzi è una commedia sfavillante, un viaggio nel jet set dei veri ricchi. Un racconto esilarante su cosa significhi essere asiatici, giovani, innamorati e pieni di soldi ben oltre l'immaginabile. 
 
Asiatici ricchi da pazzi è un romanzo autoconclusivo che attraverso la storia d'amore tra Rachel e Nick offre, con uno stile leggero ed esilarante, uno spaccato del mondo dei super ricchi asiatici con i loro vizi e i loro pregiudizi.
La storia viene raccontata attraverso vari punti di vista (ogni capitolo ha il nome di un personaggio) ma se da una parte può intrigare conoscere anche le vicende dei personaggi secondari, in realtà alla fine ti accorgi che di alcuni se ne può fare a meno.
Tutto inizia quando Nick chiede alla sua fidanzata Rachel, una professoressa di origine cinese, di accompagnarlo al matrimonio del suo migliore amico a Singapore e di conoscere, così, anche la sua famiglia e i posti in cui è cresciuto. I problemi iniziano quando Rachel si accorge che Nick è l'erede di un'immensa fortuna e la sua famiglia non vede di buon occhio questo loro matrimonio.
L'idea alla base del libro era davvero accattivante ma speravo che la storia d'amore fosse l'aspetto dominante, invece, passa un po' troppo in secondo piano. Infatti, l'autore si è concentrato soprattutto sulla dimostrazione di lusso (marchi, vestiti, case, arredamento etc. etc.), i vizi e i pregiudizi degli asiatici con patrimoni da capogiro.
Tutto viene portato all'eccesso con il chiaro intento di scrivere un romanzo divertente: la caratterizzazione dei personaggi, le situazioni e i comportamenti. Non nascondo che è stato un romanzo simpatico e senza dubbio insolito sotto certi punti di vista ma a volte risulta un po' pesante. E mi riferisco ai numerosi termini legati alla cultura asiatica (interessanti ma forse un po' troppi).
Non manca qualche colpo di scena ma nonostante le oltre 400 pagine, il finale, a mio avviso, è stato un po' affrettato.
Una lettura carina ma che con i giusti accorgimenti poteva diventare un romanzo con i fiocchi. Sono molto curiosa di dare un'occhiata al film quando uscirà.

9 lug 2016

SIMONA FERRUGGIA

Allons-y! Parlare di sé è sempre un problema, onestamente odio farlo, preferisco scrivere di altro, quindi cercherò di essere breve ma chiara. Mi chiamo Simona e sono nata a Palermo nel 1989: poche note biografiche, non sono molto interessanti. Da anni, dopo alcune scelte sbagliate come l'iscrizione e il successivo abbandono della facoltà di psicologia, l'amore per i libri e la scrittura hanno preso il sopravvento trasformando la mia vita in un continuo leggere e scrivere. Ho frequentato, quindi, un corso di "Sceneggiatura e Scrittura Creativa" della durata di 900 ore con professionisti del campo letterario siciliano e nazionale, formandomi e trasformando questa mia passione in una "quasi- professione". Dico "quasi" perché in questo campo non si è mai arrivati, si è sempre al punto di partenza, si è sempre pronti a ripartire. Grazie a questo corso ho messo a segno uno dei traguardi più importanti per la mia carriera, la stesura della sceneggiatura per un lungometraggio: "Chrisanthemon", che ha vinto il terzo premio al Concorso Letterario Nazionale Cinquantesimo Marcelli.
Per due anni ho lavorato alla stesura del mio primo romanzo, tratto da una storia vera che mi gironzolava per la testa da sempre e che, finalmente, ha trovato il modo per esprimersi e mostrarsi: "Il cuore segreto" pubblicato dalla casa editrice "Watson Edizioni di Roma".
Fortunatamente sta riscontrando un ottimo successo infatti ha guadagnato la Menzione Speciale al Concorso Nazionale "Casa Sanremo Writers 2016" e il premio "Bagaglio Cultura 2016".
Ho da poco terminato la stesura del mio secondo romanzo "Gli amici di Papà", contemporaneamente, inoltre, lavoro da anni come articolista per la rivista mensile "I Love Sicilia", dedicata alla cultura, società, lifestyle ed approfondimenti di cronaca della meravigliosa Trinacria. Ultimamente ho frequentato anche un corso della meravigliosa Scuola Holden qui a Palermo, con Evelina Santangelo, scrittrice ed editor della casa editrice Einaudi.
Nel frattempo sto lavorando ad altri due libri ed ho "buttato giù" l'idea per il successivo.
Che altro aggiungere, innanzitutto non chiedetemi quale sia il mio libro preferito o quello che mi rappresenta: seriamente non posso scegliere un libro, ogni pagina che ho sfogliato porta un po' di me e del mio essere. Il mio cuore è una libreria, non può esserci un solo libro. Nel tempo libero, quando non sono impegnata a buttare ore e ore con "masturbazioni mentali inutili", adoro, ovviamente, leggere libri, scrivere fiumi di parole, appassionarmi in maniera esagerata a serie-tv rigorosamente straniere ed ascoltare musica.


“La Bolla dei Pensieri” è un libro nato dalla voglia di creare un’antologia dei pensieri che per circa due anni ho raccolto nel mio Blog personale. Riflessioni e appunti di una vita, annotati e dati alla luce nei più disparati momenti del tempo vissuto.
Suddiviso in quattro grandi categorie che, con assoluta certezza, rappresentano i grandi pilastri della vita di ciascuno di noi, i pensieri affiorano come liberi fiori di campo: amore, emozioni, paure e poesie sono le colonne portanti della struttura narrativa.
Il fiume in piena dei pensieri rappresenta il vero nucleo centrale del libro che, con semplicità, ironia e una punta di rabbia, si mostra agli occhi del lettore attraverso una serie di “Pensieri e frammenti” suddivisi per ordine cronologico e categoria di appartenenza, ciascuno con un suo titolo e ciascuno disposto in modo da mostrarsi al cuore di ogni lettore.
La vita di una giovane ragazza che diviene simbolo della vita di tutti i giovani che si ritrovano a dover affrontare la dura realtà del mondo, senza certezze per il futuro e le quotidiane paure che muovono sogni ed amori. La solitudine, la paura del futuro, l’amore sentimento eterno ed effimero, e la poesia che ciascuno di noi può utilizzare come metodo di comunicazione, come chiave per la serratura della porta della propria anima.
Perché “La Bolla dei Pensieri”? Mi sono sempre immaginata dentro una bolla: io, i miei pensieri e nient’altro; il mondo non può e non deve entrare. Questo libro rappresenta per me il labirinto della mia mente, un’antologia di pensieri che, senza alcuno schema narrativo, ho raccolto e conservato con la speranza di condividere con chi prova le mie stesse emozioni, le mie stesse paure: i giovani che vivono in un’Italia in crisi, crisi di valori, crisi economica, crisi di speranze ormai rassegnate.
 

 


Il cuore segreto è la storia di una donna e della sua famiglia, di una verità dolorosa che per anni viene taciuta con grande coraggio, ma che finirà per essere raccontata.
All’inizio della narrazione una giovane donna è seduta su una sedia a dondolo in una vecchia camera asettica insieme a una vecchia signora.
Legge ad alta voce il libro che tiene tra le mani, sul cui dorso, a lettere scarlatte, è impresso il titolo: Il cuore segreto.
Un flashback ci catapulta nel passato, quando la nascita di una bambina porta il sorriso e la gioia in una piccola famiglia. La neonata è il simbolo della rinascita, il segnale divino per l’inizio di un nuovo cammino.
Il trascorrere del tempo porterà eventi inaspettati e traumatici che segneranno per sempre il percorso dei componenti della famiglia.
Torniamo quindi al presente, nella camera in cui riecheggiano le parole della giovane donna mentre il viso dell’anziana signora viene rigato da una lacrima.
I ricordi, i segreti, il dolore, l’amore e la speranza si intrecciano per generare un viaggio pieno di sentimento e passione per la vita, il tutto custodito da tre generazioni di donne nel loro cuore segreto.
 
Simona FerruggiaAutrice, Sceneggiatrice ed Articolista.
- SEGUIMI SU FACEBOOK CLICCA QUI

RECENSIONE: - AMORE E ALTRE BUGIE - TARRYN FISHER

AMORE E ALTRE BUGIE
Tarryn Fisher
Fabbri Editori
2016
Olivia, ambiziosa e determinata, non si è mai fidata degli uomini, nemmeno di quello a cui ha rovinato la vita: Caleb. Così, dopo essersi amati e feriti a vicenda più di quanto avrebbero mai creduto possibile, le loro strade sembrano essersi divise per sempre. Ma quando lui, a causa di un incidente, perde completamente la memoria, a Olivia si presenta un’opportunità imperdibile: riconquistare l’uomo che non ha mai smesso di desiderare, l’unico di cui non può fare a meno. E per riuscirci non si fermerà davanti a nulla. Neanche alla nuova fidanzata di lui, Leah, ricca, bellissima e dai capelli rosso fuoco. Sarà pronta a mentire, a nascondere il proprio passato e a manipolare chi ama in una disperata corsa contro il tempo. Perché sa benissimo che lo splendido sogno di stare con Caleb ha una data di scadenza: quando lui ritroverà la memoria e ricorderà chi è la vera Olivia, tutto andrà di nuovo in pezzi. O, forse, il suo piano è destinato a fallire ancora prima?

Amore e altre bugie è il primo volume di una trilogia romance originale e insolita ad ambientazione contemporanea.
Lasciate perdere tutto quello che è stato pubblicato fino ad oggi e date un'opportunità a questa singolare lettura.
Si tratta di una storia d'amore particolare non solo per la trama che presenta delle svolte impredibili ma anche per la struttura stessa del racconto. Infatti, le vicende di ogni volume sono raccontate in prima persona e attraverso un diverso punto di vista: Olivia, la ragazza innamorata di Caleb dai tempi dell'università (primo volume), Leah, la nuova fidanzata di Caleb (secondo volume) e infine Caleb, il "pomo della discordia" (terzo volume).
Ma passiamo al volume in questione. Tutto inizia quando Olivia incontra per caso Caleb. Si erano lasciati in malo modo ma lei non l'ha mai dimenticato. E' convinta che non ci sia speranza per loro, fino a quando non scopre che Caleb ha avuto un incidente e soffre di amnesia. A quel punto, Olivia decide di sfruttare questa seconda occasione per tornare con Caleb. Non sarà facile ma arrendersi non è un'opzione... 
La trama di questo volume si snoda tra capitoli dedicati al presente (i tentativi di riconquistare Caleb) e capitoli del passato (il loro primo incontro e le scelte sbagliate che hanno portato alla loro prima rottura).
Nonostante la sinossi e il fatto che la protagonista faccia delle cose veramente brutte per ottenere quello che si prefigge, in realtà, non l'ho trovata odiosa quanto mi sarei aspettata, anzi in qualche modo l'autrice è riuscita a farmi schierare a suo favore. Non ho apprezzato certi suoi comportamenti e la sua dose di pura cattiveria ma considerata la presenza di un altro personaggio altrettanto discutibile spinge in qualche modo il lettore a trovare delle scusanti. Olivia è una tipa tosta, che non esita a mentire e a manipolare le persone ma sapendo quello che cela (non si era mai sentita adeguata, abbandonata e mai amata)... Ha smosso qualcosa in me.
Leah, la nuova fidanzata per come si è mostrata in questo volume è decisamente peggio di Olivia mentre Caleb, inizialmente, sembra un personaggio maschile un po' troppo in balia di Olivia e quasi resta sullo sfondo ma con il procedere della lettura comincia a delinearsi un personaggio che non ti aspetti.
Si legge davvero tutto d'un fiato grazie allo stile scorrevole e alla curiosità di scoprire come finirà questa storia. 
L'unica pecca è che trilogie come queste, dovrebbero essere pubblicate nel giro di poco tempo. E' davvero un'agonia dover aspettare il prossimo volume quando c'è un finale così inaspettato e particolare.

26 giu 2016

DILHANI HEEMBA

Dilhani è uno dei nomi più usati nello Sri Lanka, dove sono nata, e mi è sempre piaciuto il suo suono, significa "piccola stella", anche se, a quanto mi hanno raccontato, esisterebbero variazioni sul tema! 

Heemba é una sorta di acronimo del mio inizio nome, cognome e secondo nome.

Adoro l'ananas (dello Sri Lanka), le ciliegie, i fichi, la cannella, la nutella, la pasta di mandorle e i gelati supercalorici.
Sniffo terra bagnata e benzina. Oltre i profumi Ck e il dopo barba del mio ragazzo.
Amo i cavalli e ho un debole per quelli neri. Mi affascinano i lupi, le tigri bianche e i cuccioli di orso.
Contraddizioni: amo stare con gli amici (con i soliti 4 stronzi -FB docet) e stare sola a farmi gli affaracci miei. Amo Roma e la odio. Sono una persona romantica, ma anche molto cinica in merito.
Odio le zanzare e la cicoria. Non mi piace fare shopping e mangio solo cucina italiana, o quasi.
Se avessi tempo e denaro viaggerei per tutto il mondo.
Mi ipnotizzano i fuochi d'artificio, il fuoco di notte (sarò una potenziale piromane?), i tramonti, i mille arcobaleni creati dai cristalli, il blu non troppo scuro.
Mi amano i confetti alle mandorle, che, quando mi vedono, mi si fiondano in bocca, uno dietro l'altro, senza sosta.
A parte alcuni giorni del mese, amo essere donna, ma odio le scarpe, le borse e i gridolini idioti.
Sono contraria all'aborto e alla pena di morte.
Vorrei essere più alta, più magra, più decisa, meno distratta, meno ansiosa, meno piagnona (piango quando sono arrabbiata e sto litigando con qualcuno, e lo detesto).

Se non fosse chiaro, sono logorroica.





Volume Unico
La Terra come la conosciamo è cambiata, è cambiato il suo aspetto e la sua popolazione: a Nuova Eyropa, oltre alla Razza Umana, vivono la Razza dei Lupi Grigi e la Razza delle Tigri Bianche, uomini in grado di trasformarsi nei rispettivi animali e in conflitto tra loro da più di cento anni.
Shayl’n Til Lech, cresciuta come Umana in un orfanotrofio, impara a conoscere la povertà, a combattere con i pugnali e a odiare e temere i Lupi, le Tigri e la loro guerra. Gli occhi di Shayl’n hanno una strana colorazione, che lei crederà sia solo un brutto scherzo del destino, fino a quando non verrà rapita da un gruppo di Tigri Bianche. Con loro dovrà affrontare la sua natura di Mezzosangue, la trasformazione imminente, la sua eredità nascosta per anni, il potere del suo sangue e della sua mente, la disperazione della morte, le ragioni della guerra e le mille sfaccettature dell’amore.
Attraverso territori ammantati di neve, deserti sabbiosi, città vecchie e nuove, dovrà lottare per se stessa e per le persone che ama con ogni mezzo: pugnali, pistole, artigli, seduzione e sentimenti.  




Gustav Esposito, detto Tip per un ballo che faceva con suo fratello da bambino, nella sua vita ha fatto mille lavori -dal contrabbandiere al maniscalco, dal marinaio al domatore di cavalli- e non è mai rimasto troppo a lungo nello stesso posto. Ora che il cognato sta bene e lui non è costretto a rimanere a Mizke per aiutare la sorella e i nipoti, ha deciso di tornare nella sua terra nativa: l'arcipelago delle Isole di Taormina, a sud di Nuova Eyropa. Parte con degli amici di infanzia, ma il cammino viene interrotto da un uomo al quale lui, tempo prima, ha sottratto la mezzosangue Shayl'n Til Lech; le conseguenze per lui e gli amici sono impensabili. Uno spin off della saga Nuova Terra, nato dalla richiesta dei lettori, che mescola avventura e sesso tra le coste del Mediterraneo post apocalittico.
Consigliato a un pubblico adulto.




Seguito di Nuova Terra "Oltre l’inferno e il dolore rimangono solo l’amore e la speranza."Shayl'n Til Lech, principessa dei Lupi Grigi e sovrana delle Tigri Bianche, vive a Santa Idnak, dove cerca di ricostruire la pace di due popoli e di dedicarsi alla sua famiglia. Non è facile, però, riappacificare il cuore quando il padre del bambino che ha messo al mondo le manca più dell'aria.
Nonostante l'attenzione che non smette di avere verso una Nuova Terra in ripresa ma sempre sull'orlo di conflitti di interesse, la sua è una lotta quotidiana contro i fantasmi del passato, una lenta rinascita che subisce un brusco arresto quando riappare il tapi di Ahilan Dahaljer Aadre.




Le Figlie di Ananke sono dei demoni che uccidono gli umani per un equilibrio superiore. Thari, oltre ad essere figlia di Ananke, è figlia di un umano e da questa specie è attratta. Ma cosa succede se la sua attenzione si posa su un umano in particolare? Lei, già demone a metà, cosa rischia nell'intrufolarsi nei vicoli di Roma, invece di combattere i Figli della Luce sui tetti della capitale?
Rischia la sua essenza di demone, la vita, forse, il cuore…




 Un'assassina senza scrupoli, accecata da un odio irrazionale che la distrugge.
Combattenti che sperano in un mondo più giusto.
Un'India distopica, minacciata da demoni orientali e difesa da uomini con sangue di Shiva…
***
L'India ha distrutto l'Occidente e ora ha un governo dittatore che inquina il mondo. I Tiger Fighters, in cambio del sangue di Shiva, hanno promesso di combattere i demoni e il governo, erigendo templi e stringendo nodi, distruggendo fabbriche e assassinando.
La famiglia di Daksha è stata allontanata quando suo padre li ha maledetti, ritenendoli responsabili della morte della madre. Anni dopo, il padre incendia un tempio per vendicarsi e scioglie involontariamente uno dei nodi che trattiene i padri dei demoni, i rakshasa. I Tiger Fighters partono alla ricerca di Daksha, nella speranza che possa rivelare loro dove sia l'uomo e obbligarlo a rifare i nodi. Daksha, però, li ha rinnegati per tutta la vita, crescendo in fretta sulle strade di Delhi, tra incontri clandestini e cacce ai demoni e frequentando gli ambienti più marci dei ricchi imprenditori e, proprio ora che è a capo del gruppo governativo che combatte sul campo i Tiger Fighters, non ha alcuna intenzione di stare dalla loro parte. O almeno crede. Perché la strada della vendetta non appare più così facile, quando ci sono di mezzo le ingiustizie, la morte e un passato non del tutto privo di ricordi felici che ora sembra darle la caccia.

20 giu 2016

EVELINE DURAND

Eveline Durand è il mio alter ego letterario. Come spesso accade a chi ha un cognome impronunciabile, ho voluto giocare la carta dell'artista e scegliere un'identità tutta mia con un suono più musicale.
Ammetto che questa scelta sia sintomo di una timidezza insospettabile. Da un lato sono anche troppo spigliata ed estroversa, dall'altro mi piace restare in disparte.
Credo sia una doppiezza tipica di quelli sotto il segno dei pesci, o forse questa è solo una scusa...
Sono una lettrice accanita e mi diletto nella scrittura dall'età di nove anni.
La mia Olivetti Lettera 92 è stato il regalo di Natale più gradito in assoluto (e questo dovrebbe dirla lunga sulla mia età).
Il mio modo di esprimermi è cresciuto con me, passando dalle prime poesie da bambina alle trame dalle tinte più macabre, quando ho varcato la fatidica soglia dell'adolescenza.
Anche dopo la maturità ho continuato a creare mostriciattoli cartacei, ispirandomi alla letteratura classica. Non sono mancati Poe, Doyle, Lovecraft, Barker, Brown e neppure il caro signor Follet.
Dopo essermi cimentata col fantasy ho capito che ero attratta dal paranormale e dalla fantascienza. Di una cosa sono veramente certa: il comune denominatore è sempre stato il fattore romantico.
Che storia è senza un intrigo amoroso?
E così, andando oltre il mio stile un po' prosaico e castigato, sto sperimentando la narrativa new adult, muovendo i primi passi in questa avventura letteraria.
Sarò stata abbastanza accattivante? Il mio stile incontrerà i gusti degli altri? Questa è di sicuro la parte più spaventosa, perfino più agghiacciante di un buon libro del vecchio King.

Se ti dicessero che la capacità di controllare i sogni fosse in realtà una dote?
Se un'organizzazione cercasse chi possiede queste abilità per addestrare degli agenti speciali, chiamati Dream Benders?
Jordan Skinner è tra quel due per cento di persone con simili qualità.
Da adolescente, assieme alla sua famiglia sgangherata, viene sottoposta a un esperimento per testare il suo potenziale.
Riesce a sfuggire all'organizzazione, ma non ad Alexander Shelton, il Dream Bender che per primo ha scoperto il suo talento e adesso la vuole nel suo team di ribelli.
Alexander, detto Lex, la introduce nel suo mondo onirico con simulazioni che la mettono a dura prova, spaventandola e poi seducendola in sogno.
Jordan accetterà il compito per dare finalmente una svolta alla sua vita deludente, o sarà l'eccentrico Lex a farla capitolare con le sue stimolanti vessazioni?

Come è nata l'idea.
Mi piace sapere che un fatto vero ha innescato una storia e Dream Bender nasce proprio da qualcosa che mi è familiare. Alcune volte mi capita di interagire con quello che sto sognando, cambiando quello che non mi va a genio. Ho letto in giro che è una cosa molto comune, così ho pensato: e se questa abilità fosse portata al massimo? Da qui l'idea dell'inafferrabile organizzazione che vuole usare questa risorsa; lo so, è un vecchio cliché, ma vado matta per le cospirazioni e mi sono promessa che avrei sopperito arricchendo la trama.

Estratto.
Quel pomeriggio era partito bene, quasi mi dispiaceva dovergli dare una lezione durante la simulazione che sarebbe seguita.
Oh sì, avevo il mio gatto a nove code e lo avrei usato, sarei stata la paladina del mondo onirico!
«Hai preso la melatonina, come ti avevo detto?».
Ovviamente no, l'avrei fatto arrabbiare di nuovo.
Sembrava che non vedesse l'ora di darmi una strigliata.
«A cosa mi serve?».
«Devi mantenere un buon ritmo sonno-veglia, non fare capricci e segui le mie indicazioni» ecco, adesso sì che lo riconoscevo.
Arrivammo alla villa dei cipressi - come la chiamavo io mentalmente - e salutammo all'unisono il dottor Grant, che parve apprezzare il fatto che fossimo in grado di non ringhiarci addosso.
Approfittando di un attimo di assenza del padrone di casa, il dottore mi avvicinò con aria concentrata per dirmi qualcosa.
«Sono costernato dalle sue maniere» iniziò, guadagnando subito cento punti. «Deve avere pazienza, ha le sue ragioni per essere così, ma a volte esagera».
«Sì, ci ho fatto caso» sorrisi di traverso.
«Con lei è più rilassato, credo di non averlo mai visto così».
Rilassato? Se quella era la versione edulcorata di Lex, dovevo aspettarmi la coda e le fiamme dalle narici?
«Siamo pronti» disse il diavolo dal fondo del corridoio, senza però farmi sussultare.
Iniziavo a comportarmi da adulta, finalmente. Continuavo a ripetermi che c'era un valido motivo se ero in quel preciso luogo con quelle intrepide persone uscite da un telefilm di fantascienza.
Camminammo per raggiungere la stanza azzurra in completo silenzio. Lex era taciturno e continuava a studiarmi attentamente. Qualcosa in me attivò il pulsante della sfacciataggine e sciolse ogni mio timore, così mi avvicinai, sollevando il mento per guardarlo meglio e ritrovandomi il colletto della sua camicia grigia a un palmo dal naso.
«Durante l'esperimento a Solomon Resort sentivo il profumo del cibo ma non riuscivo a sentire il tuo, mi avevi spiegato anche il perché».
Stavolta lo vidi chiaramente: faceva di tutto per restare impassibile con la sua aria da essere superiore. Il suo pomo di Adamo però si sollevò davanti ai miei occhi per aiutarlo a deglutire, così una fitta primitiva mi scese nel ventre. Era a disagio. E io ero eccitata.
«Non sentivi il mio odore perché era qualcosa che non conoscevi, il tuo cervello non ne aveva memoria».
Bene! Mi alzai sulle punte e finalmente raggiunsi l'obiettivo: il mio viso era a pochi centimetri dal suo collo e il colorito delle mie guance doveva essere virato sul bordeaux.
Lui trattenne il respiro.
Inalai la sua colonia, la misi da parte in un angolo della mente e scavai a fondo, fino a collocare al suo posto l'odore della sua pelle, la sua essenza.
Lasciando andare il fiato, quell'esemplare di uomo massiccio fece un passo indietro; temeva davvero che lo toccassi a tradimento?
Perché no?
Audace come non mi ero mai permessa di essere in vita mia, feci un passo in avanti accorciando le distanze. Lo sentì respirare a fondo prima di far scorrere le mie dita sulla trama del suo pullover impeccabile.
Risalii fino al colletto della camicia che spuntava dal collo a V e per la prima volta avvertii la sensazione della sua pelle sotto i miei polpastrelli.
Aveva un collo massiccio, virile, da urlo.
Feci un ultimo sforzo e raggiunsi il mento con la mia carezza, fino alla mandibola liscia, contratta.
Rilasciò il respiro e finalmente mi azzardai a stabilire un contatto visivo.
Nei suoi occhi socchiusi, tra l'ambra e il verde chiaro, vi lessi tormento, furore e qualcosa di inaspettato. Era una richiesta di pace? Una tregua?
Incatenata al suo sguardo, mi sbilanciai del tutto e scivolai col pollice sulle sue labbra. Era proibito, lo sapevo, ma proprio per questo estremamente eccitante, a tal punto che ero io adesso a volerne di più.
Percorsi quelle labbra stupende ancora una volta con la punta del dito e senza quasi rendermene conto sospirai con aria sognante.
«Ti ho già detto che non voglio essere toccato, vero?».
Strano. Dalle pupille lucide e dall'espressione smarrita avrei detto tutto il contrario.
«Certo» mi ripresi sciogliendo il contatto. «Prendilo come un piccolo esperimento».

Contatti:
Profilo Facebook - https://www.facebook.com/profile.php?id=100012240870977
Pagina Fan - https://www.facebook.com/evelinedurand.romance/

A CURA DI EVELINE DURAND